SERGIO TOPPI FIRENZE

sergiotoppi
Questa non è una semplice mostra ad un grande Artista ed un grande Maestro, ma è il tributo fatto da un amico e collega, come ringraziamento ad un uomo che è stato ispiratore ed esempio per tutti, e che con il suo stile, la sua originalità ed il suo talento è una luce che ancora brilla e resterà indelebile nel mondo del fumetto e dell’illustrazione

Stefano Casini

Orgogliosi di aver dato vita a questa incredibile mostra dedicata al grande artista Sergio Toppi.
Grazie alla collaborazione con la dinamica Accademia Nemo di Firenze, il Liceo Artistico di Porta Romana, Luca Chiarotti, direttore di AniMA FirenzeStefano Casini, Comics Artist e direttore dell’Accademia Nemo e l’editore francese Michel Jans della casa editrice Edition Mosquito
Questo fantastico viaggio nell’arte di Sergio Toppi è stato reso possibile solo alla disponibilità della Signora Aldina Toppi, che ha messo a disposizione della nostra organizzazione tutti i materiali esposti.

sergiotoppi02 sergiotoppi03La bellissima location della Gipsoteca Fiorentina

LOCATION E DATE
La mostra trova il suo giusto collocamento tra i gessi di grandi opere Classiche come “La pietà” e il “David” di Michelangelo all’interno della Gipsoteca Fiorentina.
La Gipsoteca ha sede nel Liceo Artistico di Porta Romana.
Occasione unica per migliaia di studenti di poter apprendere direttamente dalle opere dell’Artista Sergio Toppi.
La mostra è aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17
Il sabato mattina dalle 10 alle 13
INGRESSO LIBERO

L’INAUGURAZIONE
sergiotoppi06
L’aula magna per l’inaugurazione della mostra.

sergiotoppi04 sergiotoppi05
L’incredibile partecipazione di pubblico, presenti l’editore Michel Jans, la Signora Aldina Toppi, il direttore dell’Accademia Nemo Stefano Casini, e la dirigenza del Liceo Artistico di Porta Romana

RICORDANDO SERGIO TOPPI
Queste alcune testimonianza di chi ha conosciuto e lavorato con Sergio Toppi.

“Lo conoscevo bene e faccio davvero fatica a scrivere queste righe.
Sapevo che stava male e che la malattia lo stava consumando da tempo, ma nonostante tutto, come la retorica ci impone di dire in questi casi: non ci si abitua mai a certe notizie, non ci si abitua mai alla scomparsa, alla perdita totale di personaggi che hanno così invaso la nostra vita, l’hanno permeata con le loro idee o i loro disegni, ci hanno condizionato, influenzato e, come nel caso di Sergio, avevamo finito per conoscerli personalmente, diventando così amici del mito, del sogno che da ragazzino avevi sempre avuto”.
Stefano Casini
Comics Artist e Curatore della mostra
_______________________________

“Negli ultimi 17 anni della sua vita, Sergio Toppi mi aveva fatto l’onore di essere il suo editore. Ci incontrammo nel 1995, col passare del tempo, le nostre relazioni di lavoro si trasformarono in amicizia e io potei meglio rendermi conto della sua immensa produzione e tentare di ridare una sotterranea coerenza a questa opera multiforme. Come per tutti i fumetti che lui creò per noi in seguito, lo lasciavamo libero, sia nella concezione che nella lunghezza delle storie”.

Michel Jans
Mosquito Edizioni
_______________________________

“Avvicinandoci alle opere di Sergio Toppi ne siamo conquistati, e le immagini che ci propone si fanno spazio dentro di noi in uno stato di meraviglia che ci avvolge, conducendoci in territori di storia, leggenda e poesia per giungere ai racconti, in una narrazione intensa come il segno che le crea”.

Umberto Falchini
Pittore e Critico d’Arte
_______________________________

sergiotoppifirenze.com
FACEBOOK PAGE

I commenti sono chiusi